Un aparthotel con caratteristiche innovative raccoglie capitali con equity crowdfunding

Quantum 1 è il primo di una serie di progetti immobiliari con un format innovativo, anche finanziariamente: equity crowdfunding, messa a reddito e orizzonte exit definito

  

Un aparthotel che si caratterizza per l’idea di “condivisione” e di “smolecolarizzazione” della proprietà, per cui essere soci equivale a possedere un pezzo di un oggetto fisico immobiliare. Un progetto immobiliare innovativo che verrà messo a reddito nei primi anni e poi venduto.

Si tratta di Quantum 1, nuovo progetto che ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe e che, appunto, offre ad ogni nuovo socio di diventare proprietario di una quota di un aparthotel di Milano con un concept innovativo.

Il progetto Quantum, una formula innovativa di aparthotel

Quantum 1 è il primo di una serie di immobili che saranno acquistati, riqualificati e messi a reddito con la formula dell’aparthotel, per accogliere un ampio target di clienti (lavoratori, universitari ecc.). L’idea è di realizzare un nuovo modello di ricettività residenziale automatizzato e moderno, che si distingua dal resto del mercato.

Un esempio è l’accordo di partnership con Homeniscent, azienda specializzata nelle smart-home, grazie a cui gli aparthotel saranno dotati, tra l’altro, di tecnologie per il monitoraggio dei consumi e di sensori di presenza, umidità, apertura finestre. Inoltre, offriranno servizi di coworking, mobilità elettrica e palestre.

L’accordo preliminare per il primo immobile, Quantum 1, è già stato definito, con un prezzo a sconto rispetto alla media del quartiere. L’immobile, di circa 400mq commerciali, si trova a Milano, in via Broglio, a pochi passi dal Politecnico di Milano, che ogni anno attira oltre 40.000 studenti e dal nodo ferroviario Bovisa, già oggetto di un importante progetto di riqualificazione denominato MoLeCoLa ad opera di ParkAssociati, che darà nuovo impulso all’intero quartiere con una ricaduta positiva sul prezzo al mq degli immobili in zona.

Il masterplan, sviluppato dal team guidato da Park Associati per un’area di oltre 90.000 mq, sarà frontale a dove si intende realizzare il Primo ApartHotel QUANTUM 1. L’immobile si trova in prossimità del nodo Bovisa e a poca distanza.

La campagna di equity crowdfunding

Il round ha un obiettivo minimo di 200 mila euro (ad oggi già superato) per una valutazione pre-money di 1,5 milioni. Inoltre, è stato già definito il termine ultimo per la vendita previsionale dell’aparthotel al 31/12/2026; entro questa data si prevede la vendita dell’intera struttura e i soci rientreranno del loro capitale oltre ad un ROI lordo stimato del 49%.

Il progetto è reso possibile da un team con elevate competenze di settore: i founder sono infatti Andrea Maffi, già fondatore di Trusters, e Stefano Bettanin, già fondatore di Rentopolis (gestore affitti di medio e breve termine).

In un’intervista su Startups Wallet, Stefano Bettanin ha raccontato la genesi del progetto: “Ci siamo accorti che sta prendendo sempre più piede un fenomeno chiamato cohousing o coliving. Gli inquilini, ospiti o conduttori sono sempre di più alla ricerca di un immobile con precise e determinate caratteristiche. Si opta dunque per un pacchetto che consenta di essere molto più flessibili nel momento di ingresso e uscita da un appartamento. Infatti è veramente raro che una persona oggi resti tanti anni nello stesso appartamento poichè il mondo cambia talmente rapidamente e questo fa sì che si modifichino con altrettanta rapidità anche le esigenze e le prospettive di ognuno di noi”.

Quantum ha già raccolto circa 400.000 euro offline ed ha regolarizzato la documentazione tecnico-urbanistica insieme alla parte esecutiva documentale.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *