Cosa facciamo

Operiamo attraverso la Sezione Coabitazione dell’Associazione Beni Comuni “Stefano Rodotà” OdV ETS. Le nostre attività principali sono:

  • Promozione della coabitazione, attraverso incontri virtuali e reali, organizzazione di corsi e convegni con le istituzioni
  • Ricerca di immobili pubblici e privati sottoutilizzati ed abbandonati per la realizzazione della coabitazione
  • Ricerca di finanziamenti per la realizzazione della coabitazione
  • Facilitazione della formazione di gruppi di coabitazione

All’interno dell’attività della formazione di gruppi di coabitazione, al fine di realizzare l’affitto, l’acquisto o la costruzione di immobili e servizi dedicati, l’Associazione favorisce questo processo:

1. Incontri generali cittadini

Dopo aver ricevuto le iscrizioni alla associazione, in base alle preferenze espresse nel formulario di iscrizione, viene convocato ogni mese in uno stesso luogo un incontro cittadino degli iscritti nelle città in cui vi è la presenza di iscritti.

2. Creazione dei gruppi di affinità

Dopo l’iscrizione, i singoli interessati vengono automaticamente inseriti in gruppi di affinità creati all’interno del sito in base alle necessità abitative, alla zona di interesse, al tetto di spesa ed ai servizi accessori valutati

3. Primo incontro dei gruppi

Successivamente i gruppi si incontreranno, prima virtualmente poi fisicamente con la presenza di un facilitatore per conoscersi, scambiare esperienze e necessità, valutare il grado di affinità con i membri del gruppo, porre i propri dubbi e quant’altro necessario a valutare con calma e ponderatezza il proprio interesse a prendere parte al progetto delineato “a grandi linee” dal gruppo.

3. Incontri progettuali base

Serie di incontri fisici/virtuali di natura “operativa” dove si scenderà nel dettaglio degli aspetti chiave: tipologia dell’immobile, zona di interesse, necessità abitative individuali, servizi accessori comuni, tetto di spesa e tempistiche individuali.

4. Incontri progettuali avanzati

Valutazione dei beni da affittare o da acquisire, preventivi delle ditte, divisione dei costi, primo confronto con architetti, progettisti, tecnici di settore.

5. Progettazione partecipata

In questa fase si procederà alla selezione delle proposte di affitto o di acquisto più valide in merito alle necessità specifiche del gruppo. Al contempo si procederà ad una valutazione dei preventivi ricevuti nel caso dell’acquisto. Confronto e co-progettazione con responsabili del progetto (geometri/architetti/Ing. edili) sulla fattibilità tecnica ed urbanistica nel caso della costruzione.

6. Costituzione dei circoli

Il gruppo di interesse dopo aver partecipato a diversi incontri è ora pronto per trovare una sua forma stabile, sotto forma di circolo dell’associazione. Il vantaggio per il gruppo di essere il circolo di una associazione nazionale consiste nel poter acquistare come associazione servizi comuni per gli iscritti a prezzi scontati e nel poter costituire gruppi di acquisto solidale dagli stessi fornitori.

7. Piano finanziario

I membri dei gruppi, sulla base di quanto finora affrontato ed in relazione alla fattibilità discussa con i tecnici realizzano un piano finanziario sia di gruppo che individuale.

8. Piano operativo

Nel caso dell’acquisto o della costruzione, i membri approvano i preventivi scelti ed incaricano formalmente i progettisti di inoltrare le richieste ai rispettivi enti al fine di ottenere le autorizzazioni necessarie per dare il via ai cantieri. Versano le relative caparre di acconto ai tecnici e gli oneri agli enti preposti.

9. Inizio lavori

Nel caso dell’acquisto o della costruzione, ottenuti i permessi necessari si procede con l’inizio dei lavori, si versano le caparre alle ditte individuate e si procede con la realizzazione delle prime opere.

10. Avanzamento lavori

Nel caso dell’acquisto o della costruzione, verifica e monitoraggio dell’avanzamento lavori, sia da un punto di vista strutturale che di impianti. Richieste per allaccio utenze ed altri permessi accessori sulla base delle esigenze del gruppo. Pagamento delle quote per avanzamento lavori.

11. Chiusura lavori

Nel caso dell’acquisto o costruzione, verifica finale delle opere, degli impianti e delle personalizzazioni. Rilascio delle certificazioni e collaudo finale. Allaccio delle utenze. Saldo per la chiusura lavori.

12. Presa in possesso

Nel caso dell’affitto, dell’acquisto o della costruzione, intestazione dei beni. Arredamento e ingresso in casa.

13. Gestione operativa

Sulla base di quanto emerso dalle riunioni e dalla progettazione partecipata il gruppo è pronto per gestire gli spazi in comune sia da un punto di vista logistico che organizzativo.

Durante tutte le fasi l’associazione offrirà supporto sia da un punto di vista organizzativo: scelta del bene, rapporti con le ditte e progettisti, soluzioni da adottare, sia dal punto di vista della gestione del gruppo: formazione dei gruppi, gestione interna, progettazione partecipata, mediazione. Se vuoi entrare a far parte di un gruppo di coabitazione,  iscriviti all’associazione.